Mental health

TOPIC

Mental health

Gene-environment interaction in mental health

Both genetic factors and concomitant environmental exposures act on mental health, the effects of which can mutually modify each other in a complex way. The environment can in fact influence the way in which DNA is read and transcribed through chemical modifications, thus directly regulating the functional activation of genes (epigenetics). Epigenetics plays a fundamental role in the processes of brain plasticity.

When genetic effects are modulated by exogenous factors, such as lifestyles, opportunities exist for prevention and mental health promotion.

The Istituto Superiore di Sanità (ISS, the National Institute of Health in Italy) addresses the issue of gene-environment interactions in mental health both using experimental models and with a population approach, for example on samples of twins (estimation of the heritability of traits in different exposure categories ) and on birth cohorts in which the effects of interactions between the genome and environmental factors on neurobehavioral development are investigated.



Genetica comportamentale nell’infanzia e nell’adolescenza

È noto che il comportamento e le caratteristiche personologiche sono il risultato di una complessa interazione tra fattori genetici ed esperienze ambientali acquisite soprattutto nell’età dello sviluppo. Ne consegue che, in genere, soltanto in presenza di particolari esposizioni o eventi nella vita dell’individuo la predisposizione innata è in grado di svolgere un ruolo eziologico nella salute mentale.

Esistono numerosi studi sui gemelli, condotti in diversi Paesi e contesti culturali, che forniscono stime ben precise sul peso relativo di geni e ambiente nell’espressione di vari tratti del comportamento e della personalità. Tuttavia, molto più sporadiche sono le evidenze disponibili riguardo ai meccanismi con cui l’ambiente potrebbe modificare la componente genetica di questi tratti. Studi del genere, infatti, implicano la formulazione di ipotesi di cui non sempre è facile sostenere la plausibilità. Inoltre, tali studi chiamano in causa strumenti metodologici raffinati, i quali, a loro volta, richiedono elevata potenza statistica, che difficilmente le indagini sui gemelli riescono a garantire.

In tale ottica, il Registro Nazionale Gemelli (RNG) conduce studi il cui obiettivo principale è chiarire come i fattori genetici, le esperienze ambientali ed il contesto socio-culturale interagiscano, durante l’età dello sviluppo, nel modellare alcune caratteristiche del comportamento e della personalità, e quindi nel favorire il benessere psicologico oppure gli stati patologici.

La raccolta dati è principalmente basata sulla compilazione dei questionari Child Behaviour Checklist (CBCL/6-18) e Youth Self-Report (YSR/11-18) (Achenbach & Rescorla, 2001) per la valutazione delle caratteristiche del comportamento, e del questionario Junior Temperament and Character Inventory (JTCI/10-14) (Luby et al., 1999) per la valutazione delle caratteristiche della personalità.


Dipartimenti/Centri/Servizi

Center of reference for behavioural sciences and mental health

Topics

Mental health Biological basis of mental and behavioral disorders Neurocognitive and psychic deficits in different stages of life Gene-environment interaction in mental health Women's, children's and adolescents' health Salute del bambino Salute dell'adolescente