Chemical substances and health protection

TOPIC

Chemical substances and health protection

Chemical substances and health protection

The use of chemicals in modern society, in almost all production processes, makes the chemical sector one of the most important and globalized in the world economy. However, the essential contribution of these substances must be balanced with the identification of potential costs. These include the intensive use of water and energy as well as possible risks and negative impacts on the environment and human health. The diversity and potential gravity of these impacts make the management of chemicals an essential cross-cutting issue for sustainable development.

Consumers and users, if properly informed, can make a significant contribution to reducing risks, including through an informed choice of products and their responsible use.

The limitation of any damage to health and the environment can be guaranteed by the evaluation and management of substances throughout the entire life cycle, from production, to disposal, to reuse.

The Istituto Superiore di Sanità (ISS, the National Institute of Health in Italy) has a leading role in the Italian and European context in research, evaluation, management, control and regulation in the sector of chemicals and products and helps to protect human health by promoting innovation and competitiveness.

The ISS assesses the dangers and risks associated with substances and chemicals and is the national reference for the prevention and surveillance of dangerous exposures and intoxications, and for the national control plans and coordinates the network of national laboratories.

It also represents the technical-scientific interface of the European Chemicals Agency (ECHA), addressing emerging issues related to the health of the population.



Attività del CNSC sui PMC

Il Centro Nazionale Sostanze Chimiche, prodotti Cosmetici e protezione del Consumatore (CNSC) è responsabile del parere tecnico - scientifico che viene espresso nella valutazione dei fascicoli inerenti l’ammissibilità all'autorizzazione in commercio dei PMC e svolge un ruolo di supporto per le aziende con la redazione di pubblicazioni, attività di informazione - formazione  e organizzando convegni ad hoc.

Il Centro prende parte attiva anche nelle valutazioni di diverse istanze per i PMC, come le modifiche tecniche di autorizzazione (variazione di composizione, modifica del campo e/o delle modalità di impiego, estensione di efficacia, ecc.); ognuna di queste istanze ha una tariffa definita.
Per l’ISS tale valutazione rientra nelle attività soggette a tariffa, in conformità al suo tariffario dei servizi a pagamento, come da Disposizione Commissariale n. 44/2015 e pubblicato nella G.U. n. 82 del 09/04/2015 ed integrato con D.P. n. 5 del 30/03/2017 G.U. Serie Generale n. 88 del 14/04/2017.

Inoltre per la classificazione ed etichettatura di tali prodotti ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP), a livello internazionale il Centro collabora con l’Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche (ECHA) nelle attività di elaborazione di report di classificazione armonizzata (CLH) per le sostante attive di questi prodotti, oggi PMC e domani prodotti biocidi, di cui l’Italia è Stato Membro relatore.

Il Centro, partecipa con propri esperti alle riunioni del gruppo tecnico di lavoro “PMC prodotti borderline” interfacciandosi con il Ministero della Salute.


Vocabolario CNSC

PMC

Dipartimenti/Centri/Servizi

Chemicals, cosmetics and consumer protection

Topics

Chemical substances and health protection Detergents, disinfectants and disinfestants