PUBBLICAZIONI

Rapporti ISS COVID-19

Rapporti ISS COVID-19

I Rapporti COVID-19 sono indirizzati al personale sanitario per affrontare i diversi aspetti della pandemia. Forniscono indicazioni essenziali e urgenti per la gestione dell’emergenza e sono soggetti ad aggiornamenti. Sono prodotti dai Gruppi di lavoro COVID ISS composti da ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, che possono anche operare in collaborazione con altre istituzioni.


null Rapporto ISS COVID-19 n. 1/2020 Rev. - Indicazioni ad interim per l’effettuazione dell’isolamento e della assistenza sanitaria domiciliare nell’attuale contesto COVID-19. Versione del 24 luglio 2020

Indicazioni ad interim per l’effettuazione dell’isolamento e della assistenza sanitaria domiciliare nell’attuale contesto COVID-19. Versione del 24 luglio 2020.
Gruppo di Lavoro ISS Prevenzione e Controllo delle Infezioni
2020, ii, 8 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 1/2020 Rev.

Questo documento tratta la gestione dei soggetti affetti da COVID-19 che necessitano l’implementazione di misure precauzionali per evitare la trasmissione del virus ad altre persone. L’isolamento fiduciario di casi di COVID-19 e la quarantena dei contatti sono, infatti, una misura di salute pubblica molto importante che viene effettuata per evitare l’insorgenza di ulteriori casi secondari dovuti a trasmissione del virus SARS-CoV-2 e per evitare di sovraccaricare il sistema ospedaliero.

Interim guidance for the implementation of isolation and home health care in the current COVID-19 context. Version of July 24, 2020.
ISS Infection Prevention and Control Working Group
2020, ii, 8 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 1/2020 Rev. (in Italian)

This document is about the management of subjects affected by COVID-19 that need the implementation of precautionary measures to avoid the virus transmission to other people. The solitary confinement of COVID-19 cases and quarantine of the contacts are a very important measure of public health to adopt in order to avoid the outbreak of new secondary cases due to SARS-CoV-2 virus and the overload of the hospital system.

Pubblicato il 10/03/2020