PUBBLICAZIONI

Rapporti ISS COVID-19

Rapporti ISS COVID-19

I Rapporti COVID-19 sono indirizzati al personale sanitario per affrontare i diversi aspetti della pandemia. Forniscono indicazioni essenziali e urgenti per la gestione dell’emergenza e sono soggetti ad aggiornamenti. Sono prodotti dai Gruppi di lavoro COVID ISS composti da ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, che possono anche operare in collaborazione con altre istituzioni.


null Rapporto ISS COVID-19 n. 2/2020 Rev. 2 - Indicazioni ad interim per un utilizzo razionale delle protezioni per infezione da SARS-COV-2 nelle attività sanitarie e sociosanitarie (assistenza a soggetti affetti da COVID-19) nell’attuale scenario emergenziale SARS-COV-2. Versione del 10 maggio 2020

È previsto un AGGIORNAMENTO di questo rapporto.

Indicazioni ad interim per un utilizzo razionale delle protezioni per infezione da SARS-COV-2 nelle attività sanitarie e sociosanitarie (assistenza a soggetti affetti da COVID-19) nell’attuale scenario emergenziale SARS-COV-2. Versione del 10 maggio 2020
Gruppo di Lavoro ISS Prevenzione e Controllo delle Infezioni
2020, ii, 17 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 2/2020 Rev. 2

Questo documento, alla luce delle evidenze scientifiche, dà indicazioni agli operatori sanitari coinvolti in ambito assistenziale di infezioni da SARS-CoV-2 sulle misure di prevenzione e protezione disponibili (inclusi i dispositivi di protezione individuale e i dispositivi medici), in relazione al contesto assistenziale e al tipo di paziente.

Interim guidance for rational use of SARS-COV-2 infection protections in health and socio-health activities in the current SARSCOV-2 emergency scenario. Version May 10, 2020.
ISS Working Group COVID-19 Infections prevention and control
2020, ii, 17 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 2/2020 Rev. 2 (in Italian)

This document, in light of the scientific evidence, gives guidance to health care professionals involved in the assistance to SARS-CoV-2 infections on the prevention and protection measures available (including PPE), in relation to the care context and the type of patient.

Pubblicato il 14/03/2020