Rapporti ISTISAN

Pubblicano studi, ricerche e protocolli tecnici rilevanti in ambito nazionale e/o internazionale, resoconti, attività svolte dall'Istituto, atti di congressi, norme tecniche. La pubblicazione è riservata al personale dell’ISS, anche in collaborazione con ricercatori esterni.


null 17/24 - Strategie innovative per l’educazione alimentare l’esperienza pilota del programma MaestraNatura. A cura di Antonio d’Amore e Roberta Masella 2017, v, 78 p.

Strategie innovative per l’educazione alimentare: l’esperienza pilota del programma MaestraNatura.
A cura di Antonio d’Amore e Roberta Masella
2017, v, 78 p.

Dal 2012, l’Istituto Superiore di Sanità partecipa alla realizzazione di un progetto sperimentale di educazione alimentare, collaborando al programma MaestraNatura che ha l’obiettivo di insegnare le scienze attraverso il cibo. Le metodologie didattiche utilizzate in MaestraNatura si basano sull’apprendimento esperienziale: concetti-base di chimica, fisica, biologia, biochimica e fisiologia, vengono acquisiti e consolidati attraverso attività di carattere pratico, effettuate sia in classe che a casa. Il carattere distintivo di questo metodo risiede nella scelta della direzione del percorso educativo: non si parte dalla piramide alimentare per orientare il comportamento verso una sana alimentazione, bensì si utilizzano le esperienze e, quindi le conoscenze, vissute e acquisite nel corso di un “periodo critico” lungo 8 anni, gli anni della elementari e delle medie, per arrivare a comprendere le scelte alimentari proposte dalla piramide alimentare e dalle linee guida per una sana alimentazione. Inoltre, il metodo imposta il discorso sulla salute in generale, evitando di mettere l’accento su concetti tipo “peso corporeo salutare”, oppure “alimenti buoni” e “alimenti cattivi”, e mira a promuovere la persona integralmente, senza trascurare gli aspetti psicologici ed emotivi dei bambini. Di conseguenza, MaestraNatura presenta molti degli aspetti fondamentali che dovrebbero essere presi in considerazione e conciliati in un programma di intervento di tipo integrato, volto alla prevenzione dell’obesità e dei disturbi del comportamento alimentare.
Parole chiave:Prevenzione; Educazione alimentare; Obesità; Disturbi del comportamento alimentare

Innovative strategies for nutrition education: the pilot experience of the MaestraNatura program.
Edited by Antonio d’Amore and Roberta Masella
2017, v, 78 p. (in Italian)

TSince 2012, the Istituto Superiore di Sanità (the National Institute of Health in Italy) has been participating in the implementation of an experimental nutrition education project, collaborating to MaestraNatura program which has the aim of teaching science using food. The teaching method is based on experiential learning: basic concepts of chemistry, physics, biology, biochemistry and physiology are acquired and consolidated through practical activities carried out both at school and at home. The distinctiveness of this approach lies in the choice of the educational path direction: it does not start from the knowledge of the food guide pyramid to drive the behavior towards healthy eating, but, on the contrary, it uses the knowledge acquired through experience in the course of an eight years long “critical period”, namely the years of elementary and secondary schools, in order to understand the food choices suggested by the food pyramid and the national guidelines for healthy eating. Moreover, the method sets the discourse on health in general, making sure 1) to avoid emphasis on concepts like “healthy body weight” or “good/bad” foods, and 2) to promote the whole person without neglecting psychological and emotional aspects of the children. Consequently, MaestraNatura takes in account many of the relevant aspects that should be considered and reconciled in integrated intervention programs aimed at the prevention of obesity and eating disorders.
Key words: Prevention; Nutrition education; Obesity; Eating disorders

Pubblicato il 10/10/2017