TEMA

Dipendenze

Dipendenze

Le dipendenze da sostanze quali tabacco, alcol, droghe (comprese le Nuove sostanze psicoattive - NPS) e le dipendenze comportamentali (gioco d’azzardo, cibo, internet e nuove tecnologie, doping) sono importanti fattori di rischio per la salute pubblica.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) opera per la prevenzione e il contrasto di tali dipendenze, contribuendo alla conoscenza dei fenomeni dal punto di vista epidemiologico, all'ottimizzazione dei percorsi di diagnosi e cura e al miglioramento degli interventi socio-educativi, attraverso specifici settori di ricerca, controllo, vigilanza, informazione, formazione e consulenza. Svolge anche attività di counselling attraverso il Telefono Verde sulle dipendenze e il doping e offre supporto per il miglioramento della qualità della prestazione dei laboratori di farmacotossicologia del Servizio sanitario nazionale (SSN).

In particolare, il consumo di tabacco è uno dei maggiori fattori di rischio nello sviluppo di malattie tumorali, cardiovascolari e respiratorie. Fenomeno emergente è anche l’assunzione di nicotina attraverso prodotti del tabacco di nuova generazione e sigaretta elettronica. L’alcol costituisce la prima sostanza in grado di causare dipendenza ad alto impatto sociale. La tossicodipendenza oggi è rappresentata dal fenomeno dell’assunzione di più sostanze d’abuso classiche, compreso l’alcol e le nuove sostanze psicoattive.

Il disturbo da gioco d'azzardo, la dipendenza da cibo e da internet sono dipendenze di tipo comportamentale che oltre a causare disagio e/o disturbi clinicamente significativi costituiscono un problema di sanità pubblica di crescente importanza con un alto impatto nella vita quotidiana. 


null Guida "Smetto di fumare"

Fumare molto spesso e molto rapidamente diventa una vera e propria dipendenza fisica, psicologica e comportamentale. Si pensi a quanto questo comportamento diventi automatico, a quanto scandisca le routine giornaliere e accompagni stati emotivi differenti (gioia, tristezza, rabbia)!

Molti fumatori, pur conoscendo i molteplici e noti benefici dello smettere di fumare, temono di cimentarsi in questo importante cambiamento della loro vita o sono avviliti dai tentativi non andati in porto e, pertanto, possono demotivarsi. Essere accompagnati passo dopo passo in un percorso di cessazione strutturato può rendere più facile il raggiungimento di questa meta e il suo consolidamento nel tempo.

La guida “SMETTO DI FUMARE!” è pensata proprio a questo scopo poiché propone un percorso di cambiamento in tre fasi attraverso le quali il tabagista potrà prepararsi gradualmente alla cessazione, sperimentare l’astensione totale dal fumo fino a trovare le modalità più congeniali per mantenerla.

Attraverso spunti di riflessione, per esempio sulla propria storia di fumatore e sulla propria motivazione a smettere, strumenti utili a scalare il numero delle sigarette, consigli pratici per gestire l’astinenza e una panoramica dei benefici che si manifestano già dalle prime ore dopo l’ultima sigaretta, questa guida vuole essere un supporto per tutti coloro che desiderano intraprendere questo cambiamento.

È importante che i fumatori sappiano che in qualsiasi momento del percorso possono richiedere una consulenza diretta e personalizzata al Telefono Verde contro il Fumo 800 554088 dell’Istituto Superiore di Sanità, dove un’équipe di psicologi esperti in materia può sostenerli nel cambiamento con un percorso di counselling telefonico anonimo e gratuito.

Guida "Smettere di fumare"