Immagine intestazione

UFFICIO STAMPA

Tumore del polmone e del colon: scoperto un identikit comune delle cellule quiescenti e resistenti alle terapie

Iss, 5 settembre 2022

Un gruppo di ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha tracciato, in una recente ricerca, un identikit delle cellule quiescenti e resistenti alle terapie condiviso fra i tumori del colon e del polmone. È la prima volta che emerge un “ritratto” comune di queste cellule, che sono capaci di sfuggire alle terapie antitumorali grazie al proprio stato dormiente, per poi “risvegliarsi” e rigenerare il tumore al cessare delle cure. I risultati dello studio sostenuto dalla Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro sono appena stati pubblicati online sulla rivista International Journal of Molecular Sciences. Il lavoro è frutto di una intensa collaborazione tra biologi molecolari e i biostatistici dell’ISS.

“Questo studio è stato una grandissima sfida, sia per i biologi che per i biostatistici coinvolti nella ricerca – spiega Ann Zeuner, Dirigente di Ricerca presso il Dipartimento di Oncologia e Medicina Molecolare dell’ISS e coordinatrice della ricerca – Siamo riusciti a ottenere una minuscola quantità di cellule quiescenti da tumori del colon e del polmone. Le abbiamo dapprima analizzate separatamente e quando abbiamo confrontato i risultati abbiamo scoperto che esiste un sottoinsieme di caratteristiche comuni. L’identikit che caratterizza le cellule quiescenti dei due tipi di tumore include una serie di proteine coinvolte nella plasticità, ovvero la capacità di adattamento delle cellule tumorali, nella resistenza alle terapie e – curiosamente - nello sviluppo embrionale. Questo nuovo identikit è importante perché mostra come i processi-chiave responsabili dello stato quiescente siano simili in tumori diversi. La somiglianza fa anche pensare che potrebbero essere sfruttati a fini terapeutici per eliminare le cellule quiescenti o impedire loro di risvegliarsi”.

 


Sala Stampa

News