FAQ

Il Virus SARS-CoV-2 si può trasmettere con l’acqua?
16/04/2020 16 aprile 2020 Per quanto attualmente noto, sulla base delle evidenze note per virus maggiormente resistenti del SARSCoV-2 e delle misure di controllo delle acque (protezione delle risorse idriche, trattamenti, disinfezione, monitoraggio e sorveglianza), le acque destinate al consumo umano sono sicure rispetto ai rischi di trasmissione di COVID-19. Il virus non è mai stato ad oggi rilevato in acque destinate al consumo umano. A cura del Gruppo ...

Continua
È possibile guarire dall’infezione COVID-19?
16/04/2020 16 aprile 2020 Certo, ammalarsi di COVID-19 non significa rimanere infetti per tutta la vita. La maggior parte delle persone contagiate guarisce, anche grazie alle cure di supporto, con remissione dei sintomi e risultando poi negativo/a alla ricerca del virus con tampone naso-faringeo. Se compaiono  tosse, febbre e difficoltà respiratorie, bisogna consultare immediatamente il proprio medico curante, la guardia medica o i numeri telefonici...

Continua
Il virus COVID-19 può diffondersi attraverso piscine o vasche idromassaggio?
16/04/2020 16 aprile 2020 Non ci sono prove che COVID-19 possa essere diffuso all'uomo attraverso l'uso di piscine, vasche idromassaggio. Il corretto funzionamento, la manutenzione e una adeguata disinfezione (ad esempio con cloro e bromo) di piscine e vasche idromassaggio assicurano l'inattivazione del virus che causa COVID-19. A cura del Gruppo comunicazione COVID-19 dell’ISS (fonte: CDC)

Continua
Se bevo alcol subito dopo essere stato a contatto con altre persone uccido il virus e non rischio di ammalarmi?
16/04/2020 16 aprile 2020 No.  Bere alcolici frequentemente non solo non previene l’infezione da SARS-CoV-2 ma espone al rischio di andare incontro ad altri, anche gravi, problemi di salute. L’unico modo di prevenire il contagio è rimanere a casa o, se si deve uscire per le ragioni di necessità previste dal Governo, rispettare la distanza di sicurezza dalle altre persone (pari ad almeno 1 metro, ma meglio 2) e lavarsi frequentemente le mani per almeno...

Continua
Essere in grado di trattenere il respiro per 10 secondi o più senza tossire o provare disagio significa che non si è aff...
16/04/2020 16 aprile 2020  No. Gli esercizi di respirazione non servono a scoprire se si è stati contagiati o meno dal virus. I sintomi più comuni di COVID-19 sono tosse secca, stanchezza, febbre, difficoltà respiratorie, congiuntivite e, in alcuni casi perdita di olfatto e gusto. Alcune persone possono sviluppare forme più gravi della malattia, come la polmonite. In caso di comparsa di questi disturbi bisogna consultare immediatamente il proprio medi...

Continua
Ci sono nuove sperimentazioni di farmaci per la cura di COVID-19?
16/04/2020 16 aprile 2020 - L’Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato una nuova sperimentazione clinica - che si aggiunge alle sette già in corso - per valutare l’efficacia dell’idrossiclorochina per il trattamento dei malati con un quadro clinico lieve di COVID-19 che si trovano in isolamento domiciliare.

Continua
La perdita dell’olfatto e del gusto può essere conseguente all’infezione Covid-19?
07/04/2020 ISS 7 aprile 2020 La perdita dell’olfatto e/o del gusto è stata evidenziata con una certa frequenza nelle persone colpite da Covid-19. Secondo studi nazionali e internazionali questi disturbi riguardano circa una persona su tre e possono comparire sin dalle fasi iniziali dell’infezione e in genere regredisce fino alla scomparsa. Colpiscono in particolare giovani e donne A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
Posso farmi fare il test per il Coronavirus ovunque?
03/04/2020 Il test per la conferma della malattia è attualmente a carico del sistema Sanitario Nazionale ed è organizzato dalla ASL o dall’Ospedale. Attualmente il tampone basato sulla rilevazione dell’RNA del virus è l’unico affidabile per accertare l’infezione da nuovo coronavirus. I test cosiddetti sierologici vengono usati solo in alcune condizioni ma i risultati non sono così affidabili anche perché non diagnosticano infezioni molto recenti i risultati...

Continua
Prendere integratori di vitamina C previene il contagio?
03/04/2020 Al momento non ci sono cure specifiche per il nuovo coronavirus anche se diverse possibili terapie sono attualmente in corso di sperimentazione. Non vi è alcuna evidenza scientifica invece che quantità elevate di vitamina C proteggano dall’infezione. A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
Bere tanta acqua elimina il virus dalle vie aeree e lo spinge nello stomaco dove viene distrutto dall’acido?
03/04/2020 Il nuovo coronavirus quando raggiunge le mucose penetra nelle cellule infettandole. Bere acqua in eccesso quindi non ha alcun effetto nel prevenire il contagio ma, anzi, in persone con alcune patologie (cardiache o renali) può essere anche controindicato. A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
Abbiamo raggiunto il picco dei contagi e quindi le misure di distanziamento sociale possono essere interrotte?
03/04/2020 Non è vero che è stato già raggiunto il picco dei contagi. Ad oggi c’è stato un rallentamento della crescita del numero dei casi. E’ particolarmente importante quindi continuare a seguire le regole, restare a casa e uscire solo per i casi di necessità previsti, ad esempio fare la spesa, andare in farmacia o al lavoro, laddove necessario. A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
Mischiare candeggina e detersivo per i pavimenti consente di pulire più efficacemente le superfici?
03/04/2020 Per prevenire il contagio da nuovo coronavirus le superfici di casa possono essere pulite con comune una soluzione di ipoclorito di sodio (es. come la candeggina che in commercio si trova al 5% o al 10% di contenuto di cloro) da diluire con acqua in base alla percentuale di cloro dichiarata nell’etichetta. Se la percentuale di cloro contenuta nel prodotto è del 5% un litro di candeggina va diluito in 9 litri di acqua, se la percentuale di cloro è...

Continua
Il nuovo coronavirus viaggia nell’aria per lunghe distanze legato alle polveri sottili prodotte dall’inquinamento?
03/04/2020 La modalità di contagio preminente ad oggi è relativa alla trasmissione del virus attraverso le goccioline di saliva emesse da persone infette con la tosse, gli starnuti o parlando. Questa accertata modalità di trasmissione si esaurisce in circa un metro di distanza.

Continua
Attenzione a...come usi i guanti
16/03/2020 ISS 16 marzo 2020 I guanti servono a prevenire le infezioni? Si, a patto che: non sostituiscano la corretta igiene delle mani che deve avvenire attraverso un lavaggio accurato e per almeno 60 secondi 

Continua
A che cosa servono le misure di distanziamento sociale?
04/03/2020 ISS, 4 marzo 2020 Le misure di salute pubblica introdotte in questi giorni hanno lo scopo di evitare una grande ondata epidemica, con un picco di casi concentrata in un breve periodo di tempo iniziale che è lo scenario peggiore durante un'epidemia per la sua difficoltà di gestione.

Continua
L’infezione da nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) causa sempre una polmonite grave?
04/02/2020 ISS, 4 febbraio 2020 No, l’infezione da nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) può causare uno spettro di sintomi che spaziano da disturbi lievi, tipici delle normali infezioni respiratorie stagionali, a infezioni più gravi come le polmoniti. E’ opportuno precisare, in ogni caso, che poiché i dati in nostro possesso provengono principalmente da studi su casi ospedalizzati, e pertanto più gravi, è possibile che sia sovrastimata la gravità dell’infezione...

Continua
Se mi sottopongo privatamente ad analisi del sangue, o di altri campioni biologici, posso sapere se ho contratto il nuov...
04/02/2020 ISS, 4 febbraio 2020 No. Non esistono al momento kit commerciali per confermare la diagnosi di infezione da nuovo coronavirus (SARS-CoV-2).  La diagnosi deve essere eseguita nei Laboratori di riferimento e, laddove si rilevino delle positività al virus, deve essere confermata dall’Istituto Superiore di Sanità. Qualora si sia stati esposti a fattori di rischio – quali viaggi nelle zone della Cina in cui il virus sta circolando o contatti co...

Continua
Gli antibiotici sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento del nuovo coronavirus SARS-CoV-2?
23/01/2020 ISS, 23 gennaio 2020    No, gli antibiotici non funzionano contro i virus, ma solo contro i batteri. Il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 è, per l’appunto, un virus e quindi gli antibiotici non vengono utilizzati come mezzo di prevenzione o trattamento, a meno che non subentrino co-infezioni batteriche.   A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
Assumere farmaci antivirali previene l’infezione da nuovo coronavirus SARS-CoV-2?
23/01/2020 ISS, 23 gennaio 2020  Allo stato attuale non ci sono evidenze scientifiche che l’uso dei farmaci antivirali prevenga l’infezione da nuovo coronavirus SARS-CoV-2.   A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
I vaccini contro la polmonite proteggono contro il nuovo coronavirus SARS-CoV-2?
23/01/2020 ISS, 23 gennaio 2020    No, i vaccini contro alcuni tipi di polmonite, come il vaccino anti-pneumococcico e il vaccino contro l’Haemophilus influenzae B (Hib), non forniscono protezione contro il nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Ciò nonostante, questi vaccini sono indicati in categorie di popolazione a rischio per queste infezioni.   A cura del Gruppo ISS Comunicazione COVID-19

Continua
— 20 Elementi per Pagina
Mostrati 1 - 20 su 39 risultati.