TEMA

Dipendenze

Dipendenze

Le dipendenze da sostanze quali tabacco, alcol, droghe (comprese le Nuove sostanze psicoattive - NPS) e le dipendenze comportamentali (gioco d’azzardo, cibo, internet e nuove tecnologie, doping) sono importanti fattori di rischio per la salute pubblica.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) opera per la prevenzione e il contrasto di tali dipendenze, contribuendo alla conoscenza dei fenomeni dal punto di vista epidemiologico, all'ottimizzazione dei percorsi di diagnosi e cura e al miglioramento degli interventi socio-educativi, attraverso specifici settori di ricerca, controllo, vigilanza, informazione, formazione e consulenza. Svolge anche attività di counselling attraverso il Telefono Verde sulle dipendenze e il doping e offre supporto per il miglioramento della qualità della prestazione dei laboratori di farmacotossicologia del Servizio sanitario nazionale (SSN).

In particolare, il consumo di tabacco è uno dei maggiori fattori di rischio nello sviluppo di malattie tumorali, cardiovascolari e respiratorie. Fenomeno emergente è anche l’assunzione di nicotina attraverso prodotti del tabacco di nuova generazione e sigaretta elettronica. L’alcol costituisce la prima sostanza in grado di causare dipendenza ad alto impatto sociale. La tossicodipendenza oggi è rappresentata dal fenomeno dell’assunzione di più sostanze d’abuso classiche, compreso l’alcol e le nuove sostanze psicoattive.

Il disturbo da gioco d'azzardo, la dipendenza da cibo e da internet sono dipendenze di tipo comportamentale che oltre a causare disagio e/o disturbi clinicamente significativi costituiscono un problema di sanità pubblica di crescente importanza con un alto impatto nella vita quotidiana. 


null Palestra Sicura - Kit formativo/informativo rivolto ai giovani e agli sportivi per la promozione della salute e il contrasto all'utilizzo di sostanze dopanti

Il legame tra attività fisica, sport, salute e benessere è ormai consolidato. L’attività motoria è indispensabile per il mantenimento di un buono stato di salute generale, mentre è ancora limitata la conoscenza di quei comportamenti che possono mettere seriamente a rischio la salute di chi pratica un' attività sportiva.
Accanto ai danni causati dall’uso di sostanze dopanti, che sono anche quelli meglio conosciuti e più enfatizzati per i fatti di cronaca ad essi legati, è possibile annoverare danni derivanti da cause meno conosciute, ma altrettanto dannose, che necessitano invece di essere indagate.
Una pratica sportiva non adeguata, un’attività qualitativa e/o quantitativa eccessiva, un’alimentazione scorretta, un uso/abuso di farmaci, un’erronea concezione della pratica sportiva, sono tutti fattori che possono causare danni alla salute anche gravi e spesso sottostimati. Un approccio basato sull’educazione al movimento e allo sport si rende allora necessario: troverebbe forti motivi di divulgazione tra gli esperti e forti consensi all’interno di progetti educativi e formativi che mirano alla prevenzione, alla tutela della salute e alla promozione della persona in tutti i suoi aspetti.

In tale ottica sono stati prodotti i materiali contenuti nel kit “Palestra Sicura”:
• “Non vale mai la pena”, un fi lmato in DVD, girato in una palestra con giovani che affrontano le problematiche del doping e dei disturbi alimentari.
• “L’alimentazione nelle pratiche motorie e sportive”, un manuale che mette in relazione il fabbisogno nutrizionale con le attività motorie sia in allenamento che in gara.
• “L’utilizzo illecito dei farmaci nell’attività sportiva”, un manuale che vuole fornire una informazione scientifi ca corretta che possa aiutare i giovani a fare scelte responsabili.

I materiali sono destinati ai gestori e ai responsabili tecnici delle palestre e dei centri fi tness nell’ambito delle iniziative di informazione/formazione volte alla promozione della salute degli utenti e al contrasto all’uso di sostanze e farmaci dopanti. Il cofanetto sarà un supporto utile anche per i referenti scolastici, per i dirigenti scolastici e gli insegnanti nelle loro azioni/attività volte alle promozioni di stili di vita sani e alla prevenzione del doping.