Registri e Sorveglianze

Registro nazionale Gemelli

F.A.Q.

Da chi è curato il Registro?
03/11/2020 Il Registro Nazionale Gemelli è curato dal Centro di Riferimento Scienze Comportamentali e Salute Mentale dell’Istituto Superiore di Sanità.  Il gruppo di ricerca ha competenze in epidemiologia, statistica, genetica, informatica, matematica, biologia, bioetica e sociologia.

Continua
Cosa simboleggia il logo del Registro?
17/11/2020 La medaglia di bronzo incisa da Antonella Napolioni e adottata come logo del Registro trae ispirazione da una frase del marchese Melkior di Polignac, filantropo e fondatore del primo parco della storia dedicato al gioco e all'attività fisica: "la vita fisica e quella spirituale vanno di pari passo e non si può pretendere la perfezione dell'una nell'avvilimento e nella decadenza dell'altra". L'autrice della medaglia ha dunque scelto i gemelli come...

Continua
Cosa comporta aderire al Registro?
17/11/2020 Firmando il consenso autorizzate il responsabile del Registro Nazionale Gemelli (cioè la dott.ssa Stazi) a inserire in un archivio elettronico le informazioni richieste nel questionario e ad elaborarle per la ricerca scientifica. Potreste quindi essere ricontattati in futuro per proporvi di partecipare a studi specifici, alcuni dei quali potrebbero comportare visite mediche gratuite o prelievi (di sangue o di saliva) per la donazione del DNA. La ...

Continua
Come vengono analizzati i dati raccolti sui gemelli?
17/11/2020 Sono analizzati con metodi statistici: il punto di partenza è la stima della somiglianza tra i gemelli per vari caratteri di interesse, separatamente nelle coppie monozigotiche ed in quelle dizigotiche. La somiglianza è stimata con parametri matematici che sono la concordanza (nel caso di variabili binarie di tipo malato/sano) oppure la correlazione (per variabili quantitative, quali l'altezza o la pressione sanguigna). Successivamente, usiamo de...

Continua
Chi è il più grande (o il più vecchio)?
12/11/2020 Non c’è un più grande o un più vecchio in una coppia di gemelli. Da un punto di vista anagrafico, in Italia, nei certificati di assistenza al parto (CedAP) nelle nascite gemellari risulta l’ordine di nascita, quindi in un parto gemellare c’è un primo nato, un secondo nato, ecc.. Se ci si riferisce alle dimensioni del nato, nella letteratura scientifica è stato più volte riportato che, in media, il primo nato è anche quello con il maggior peso ...

Continua
— 20 Elementi per Pagina
Mostrati 21 - 25 su 25 risultati.