UFFICIO STAMPA

Primo piano

Seleziona Anno
    



Rare diseases Day: in un numero speciale della newsletter RaraMente il punto sui progressi per i pazienti e le sfide da affrontare
27/02/2024

È dedicato interamente alla Giornata Mondiale delle Malattie Rare il numero speciale della newsletter RaraMente, curata dall’Iss insieme al ministero della Salute e alla federazione delle associazioni di pazienti Uniamo, con una serie di commenti che fanno il punto sui progressi nella ricerca e nell’assistenza alle persone con queste patologie, che si stima colpiscano oltre due milioni di persone in Italia. “In questo anno e poco più di Governo abbiamo raggiunto tutti insieme una serie di importanti traguardi – ricorda Gemmato nel suo intervento -, con una roadmap identificata appunto nel Tes...

È dedicato interamente alla Giornata Mondiale delle Malattie Rare il numero speciale della newsletter RaraMente, curata dall’Iss insieme al ministero della Salute e alla federazione delle associazioni di pazienti Uniamo, con una serie di commenti che fanno il punto sui progressi nella ricerca e nell...

Continua


Comunicato Stampa N°15/2024 - RespiVirNet: continua il calo dell’incidenza delle sindromi simil-influenzali
23/02/2024

Nella settima settimana del 2024 diminuisce ancora l’incidenza delle sindromi simil-influenzali (ILI) che si colloca nella fascia di bassa entità con un valore pari a 6,7 casi per mille assistiti (8,1 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritardi di notifica).  Scende anche la proporzione dei campioni positivi ad influenza sul totale dei campioni analizzati (7,6% vs 10,8%).  Lo affermano i bollettini della sorveglianza RespiVirNet pubblicati oggi.   Ecco i dati principali: Sorveglianza epidemiologica L’incide...

Nella settima settimana del 2024 diminuisce ancora l’incidenza delle sindromi simil-influenzali (ILI) che si colloca nella fascia di bassa entità con un valore pari a 6,7 casi per mille assistiti (8,1 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito...

Continua


Comunicato Stampa N°14/2024 - Rare Diseases Day: Iss e Uniamo celebrano la Giornata fra intelligenza artificiale e ‘Rare Reels’
21/02/2024

Oltre 35mila segnalazioni di nuove diagnosi nel 2022, più di 5400 chiamate al Numero Verde Dall’uso dell’intelligenza artificiale per aiutare i pazienti ai dati delle segnalazioni al Registro Nazionale, agli aspetti legati alla nutrizione alle attività sullo screening neonatale esteso, senza dimenticare il contributo che le ‘health humanities’, che uniscono la scienza medica alle arti e alle scienze umanistiche per creare una visione più completa della salute, possono dare alle persone che vivono con la malattia. Sono solo alcuni dei temi trattati oggi durante il Convegno “Istituto Superior...

Oltre 35mila segnalazioni di nuove diagnosi nel 2022, più di 5400 chiamate al Numero Verde Dall’uso dell’intelligenza artificiale per aiutare i pazienti ai dati delle segnalazioni al Registro Nazionale, agli aspetti legati alla nutrizione alle attività sullo screening neonatale esteso, senza dime...

Continua


Comunicato Stampa N°13/2024 - RespiVirNet: continua il calo dell’incidenza delle sindromi simil-influenzali
16/02/2024

Nella sesta settimana del 2024 diminuisce ancora l’incidenza delle sindromi simil-influenzali (ILI) che si colloca nella fascia di bassa entità con un valore pari a 8,1 casi per mille assistiti (8,7 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritardi di notifica). Scende anche la proporzione dei campioni positivi ad influenza sul totale dei campioni analizzati (10,3% vs 13%).  Lo affermano i bollettini della sorveglianza RespiVirNet pubblicati oggi.   Ecco i dati principali: Sorveglianza epidemiologica L’incidenza è i...

Nella sesta settimana del 2024 diminuisce ancora l’incidenza delle sindromi simil-influenzali (ILI) che si colloca nella fascia di bassa entità con un valore pari a 8,1 casi per mille assistiti (8,7 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito d...

Continua


Comunicato Stampa N°12/2024 - RespiVirNet: continua il calo l’incidenza delle sindromi simil-influenzali
09/02/2024

Continua a scendere la curva epidemica delle sindromi simil-influenzali (ILI) e raggiunge, nella quinta settimana del 2024, un livello di incidenza pari a 8,5 casi per mille assistiti (9,7 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritardi di notifica). Scende anche la proporzione dei campioni positivi ad influenza sul totale dei campioni analizzati (12,6% vs 15,6%).  Lo affermano i bollettini della sorveglianza RespiVirNet pubblicati oggi.   Ecco i dati principali: Sorveglianza epidemiologica L’incidenza è in diminuzi...

Continua a scendere la curva epidemica delle sindromi simil-influenzali (ILI) e raggiunge, nella quinta settimana del 2024, un livello di incidenza pari a 8,5 casi per mille assistiti (9,7 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritardi...

Continua


Procreazione assistita, in 20 anni raddoppiati i trattamenti e i tassi di gravidanza, oltre 217mila bambini nati grazie alle tecniche
09/02/2024

Dall’approvazione della legge 40/2004 che regolava la procreazione medicalmente assistita (Pma), il numero dei trattamenti effettuati ogni anno è raddoppiato, così come i tassi di gravidanza, e sono aumentate fortemente anche le procedure che utilizzano embrioni crioconservati. Sono alcuni dei dati raccolti dal Registro Nazionale della Procreazione Medicalmente Assistita, istituito proprio dalla legge 40 presso l’Istituto Superiore di Sanità e che ha iniziato la propria attività nel 2005, resi noti in vista del ventesimo anniversario della pubblicazione della legge in Gazzetta Ufficiale, che r...

Dall’approvazione della legge 40/2004 che regolava la procreazione medicalmente assistita (Pma), il numero dei trattamenti effettuati ogni anno è raddoppiato, così come i tassi di gravidanza, e sono aumentate fortemente anche le procedure che utilizzano embrioni crioconservati. Sono alcuni dei dati ...

Continua


In Italia oltre 10 milioni di adulti soffrono di dolore cronico, in prevalenza donne
09/02/2024

In Italia, oltre 10 milioni di individui adulti soffrono di dolore cronico. La stima, la prima validata a livello nazionale, è contenuta nel Rapporto Istisan “Dolore cronico in Italia e suoi correlati psicosociali dalla “Indagine europea sulla salute” (European Health Interview Survey) 2019”, pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità . L’indagine ha coinvolto oltre 44000 partecipanti, di cui circa 38800 hanno risposto al breve questionario sul dolore cronico, inserito, appunto, nell’Indagine europea sulla salute condotta dall’Istat. Dai risultati emerge che il dolore cronico affligge...

In Italia, oltre 10 milioni di individui adulti soffrono di dolore cronico. La stima, la prima validata a livello nazionale, è contenuta nel Rapporto Istisan “Dolore cronico in Italia e suoi correlati psicosociali dalla “Indagine europea sulla salute” (European Health Interview Survey) 2019”, pubbli...

Continua


Comunicato Stampa N°11/2024 - Morbillo: online i bollettini della sorveglianza, casi in crescita
08/02/2024

Nel 2023 in Italia il sistema di sorveglianza ha registrato 43 casi di morbillo, in netta risalita rispetto ai 15 del 2022, mentre nel solo mese di gennaio del 2024 ne sono stati segnalati 27. Lo affermano i nuovi bollettini pubblicati oggi. “L’aumento dei casi che si è registrato in Italia è più contenuto rispetto a quello di altri paesi europei su cui l’Oms ha recentemente lanciato un allarme, ma non va sottovalutato - commenta Anna Teresa Palamara, che dirige il dipartimento di Malattie Infettive dell’Iss -. Il morbillo può essere potenzialmente molto pericoloso, specie per i più piccoli, c...

Nel 2023 in Italia il sistema di sorveglianza ha registrato 43 casi di morbillo, in netta risalita rispetto ai 15 del 2022, mentre nel solo mese di gennaio del 2024 ne sono stati segnalati 27. Lo affermano i nuovi bollettini pubblicati oggi. “L’aumento dei casi che si è registrato in Italia è più co...

Continua


Epatite C: in Italia record di pazienti trattati, ma ancora bassa adesione a screening
05/02/2024

L’Italia è il paese che ha il più alto numero di pazienti europei trattati per l’epatite C, ma solo aumentando la partecipazione agli screening per questa malattia, che ancora vedono numeri troppo bassi, ed estendendo la popolazione eleggibile, sarà possibile raggiungere gli obiettivi di eliminazione stabiliti dall’OMS entro il 2030. E’ quanto è emerso dalla conferenza “Un patto di collaborazione: dall'eliminazione regionale dell'epatite C alle nuove sfide per la salute del fegato organizzata dall’ISS con il patrocinio del Ministero della Salute e in collaborazione con Aisf (Associazione Itali...

L’Italia è il paese che ha il più alto numero di pazienti europei trattati per l’epatite C, ma solo aumentando la partecipazione agli screening per questa malattia, che ancora vedono numeri troppo bassi, ed estendendo la popolazione eleggibile, sarà possibile raggiungere gli obiettivi di eliminazion...

Continua


Comunicato Stampa N°10/2024 - RespiVirNet: in calo l’incidenza delle sindromi simil-influenzali
02/02/2024

Continua a scendere la curva epidemica delle sindromi simil-influenzali (ILI) e raggiunge, nella quarta settimana del 2024, un livello di incidenza pari a 9,9 casi per mille assistiti (11,7 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritardi di notifica). Scende anche la proporzione dei campioni positivi ad influenza sul totale dei campioni analizzati (14,5% vs 19,9%).  Lo affermano i bollettini della sorveglianza RespiVirNet pubblicati oggi.   Ecco i dati principali: Sorveglianza epidemiologica • L’incidenza è in diminuzi...

Continua a scendere la curva epidemica delle sindromi simil-influenzali (ILI) e raggiunge, nella quarta settimana del 2024, un livello di incidenza pari a 9,9 casi per mille assistiti (11,7 nella settimana precedente, dato aggiornato rispetto a quello diffuso la scorsa settimana a seguito dei ritard...

Continua