ATTIVITÀ

Laboratorio nazionale di riferimento per i nanomateriali negli alimenti

Laboratorio nazionale


Il settore dei nanomateriali negli alimenti è un’area di recentissimo sviluppo e dinamica evoluzione. Il Laboratorio Nazionale di Riferimento (LNR) per i nanomateriali negli alimenti è stato istituito nel 2020 e vede collaborare l’Istituto Superiore di Sanità - Dipartimento di Sicurezza alimentare, Nutrizione e Sanità Pubblica Veterinaria - e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie. La collaborazione è regolata da un apposito protocollo di intesa.

Il coordinamento dell’LNR è in capo all’ISS. Sono nominati, d'intesa tra il Presidente dell’ISS e il Direttore Generale dell'IZS, un responsabile dell'LNR, presso l'ISS, e un suo vice, presso l'IZS. Tale organizzazione è pubblicata sui siti web dei due istituti, nelle rispettive sezioni dedicate all’LNR. Oltre a un sito web, ognuno dei due istituti rende disponibile un indirizzo email di contatto dell’LNR.

I compiti generali degli LNR sono definiti dal Regolamento dell’Unione Europea 625/2017, art.101. Nel settore dei nanomateriali negli alimenti non esiste un Laboratorio di Riferimento dell’Unione Europea.

Le aree di competenza dell’LNR sono:

  • nuovi alimenti (‘novel foods’)
  • integratori alimentari (integratori di vitamine, minerali o di altro tipo)
  • additivi alimentari
  • materiali a contatto con gli alimenti (MOCA)
  • aromi e gli enzimi

Altre aree di competenza possono aggiungersi se assegnate dal Ministero della Salute all’LNR.