ATTIVITÀ

OCSE

null Tossicocinetica e Biotrasformazione

Ad hoc “Expert Group on Toxicokinetics” 

Referente per l’Italia: Emma Di Consiglio, Istituto Superiore di Sanità, Dipartimento Ambiente e Salute

La disponibilità e l'accettazione regolatoria di nuove metodologie di approccio (New Approach Methodologies; NAMs) per la stima di assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione (ADME/biocinetica) sono considerate a tutt’oggi un elemento chiave nelle valutazioni del rischio tossicologico per diverse tipologie di sostanze chimiche, inclusi contaminanti ambientali, alimentari, pesticidi, biocidi. Per migliorare la predittività e l’implementazione di tali approcci, è necessaria la collaborazione e il coinvolgimento di esperti provenienti da ambiti (ricerca, regolatorio, industria) ed expertise (tossicologi, esperti in approcci in silico) diversi.

Sono stati individuati diversi NAM per lo studio di parametri biocinetici da utilizzare in ambito di valutazione della sicurezza chimica (ad esempio per definire la variabilità inter- ed intra-specie o per eseguire estrapolazioni quantitative in vitro-in vivo). Affinché tali strumenti, che implicano considerazioni sull'ADME, vengano effettivamente accettati in ambito regolatorio, risulta fondamentale lo sviluppo di Linee Guida (LG) per singoli test e/o strategie integrate e di documenti guida. 

L’expert group OCSE sulla tossicocinetica (TK), istituito nel 2015, ha lo scopo di valutare proposte di LG per test, utili alla valutazione di parametri cinetici fondamentali, rilevanti per l’uomo e ritenuti affidabili, riproducibili, al fine di poter essere utilizzati, per lo sviluppo di specifici modelli predittivi PBK (Physiological based kinetic models). Quando si sviluppano LG per test di cinetica, è importante tenere in considerazione la LG OECS sulle “Good in vitro method practices”: descrivere tutti gli aspetti critici da considerare nella progettazione di studi cinetica in vitro e fornire elementi per identificare limiti specifici, entro i quali gli esperimenti devono essere eseguiti. Tali LG dovranno essere sviluppate in modo da garantire una interpretazione univoca dei dati cinetici prodotti, definendo chiaramente le incertezze e i criteri di accettazione.

Un esempio di revisione, condotta dal Gruppo ah hoc OCSE sulla TK, è stato quello di una bozza di LG per test basati sull’utilizzo di diversi modelli cellulari epatici umani, utili per lo studio dei processi metabolici e di tossicità di sostanze chimiche, mediante la valutazione dell’induzione (aumento) della competenza metabolica mediata dagli enzimi citocromo P450 (progetto guidato dalla Commissione Europea).