TEMA

Dipendenze

Tabacco e sigarette elettroniche

Il consumo di tabacco è uno dei maggiori fattori di rischio nello sviluppo di malattie neoplastiche, cardiovascolari e respiratorie. Il tabagismo, malattia cronica recidivante, rappresenta uno dei più grandi problemi di sanità pubblica a livello mondiale. Fenomeno emergente è l'assunzione di nicotina attraverso prodotti del tabacco di nuova generazione e sigaretta elettronica, particolarmente importante nella popolazione giovanile per le caratteristiche di alta additività della nicotina.

Per prevenire e contrastare l'iniziazione ed incentivare la disassuefazione l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) realizza studi e ricerche basate sulle evidenze scientifiche, produce e diffonde linee guida e raccomandazioni, promuove sistemi di sorveglianza, propone formazione per operatori socio-sanitari, facilita l’incontro della domanda dei cittadini e l'offerta di servizi sul territorio, anche attraverso gli interventi di counselling proposti dal Telefono Verde contro il Fumo – 800 554088.

L’ISS fornisce supporto tecnico scientifico relativamente alle caratteristiche dei prodotti del tabacco di nuova generazione,  al controllo sulle sigarette elettroniche per ciò che riguarda le sostanze pericolose e sui liquidi contaminati.


null Giornata Mondiale senza Tabacco 2009

In occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco si è tenuto presso l’Istituto Superiore di Sanità il consueto Convegno dal titolo: Tabagismo e Servizio Sanitario Nazionale.
Il convegno, che nel 2009 è giunto alla sua XI edizione, si è svolto il 29 maggio 2009 nell’Aula Pocchiari dell’ISS e ha visto la partecipazione di alcuni dei maggiori esperti nazionali sul tema del tabagismo, oltre che di alcuni alti rappresentati delle principali istituzioni nazionali.

Il tema scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per celebrare la Giornata Mondiale senza Tabacco 2009 è stato: 'Tobacco Health Warnings' - 'Avvertenze Sanitarie sul Tabacco'.

 


MESSAGGIO DELL’OMS PER TUTTO IL MONDO

Il tema scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per celebrare la Giornata Mondiale
senza Tabacco, che si terrà il 31 maggio 2009, è: "Tobacco Health Warnings" - "Avvertenze Sanitarie sul Tabacco".
Le avvertenze sanitarie sul tabacco visibili sui pacchetti di sigarette sono tra le misure più incisive
contro l’epidemia globale del tabacco. L’OMS è particolarmente a favore delle avvertenze sanitarie sul tabacco che contengono sia figure che parole perché sono le più efficaci a persuadere le persone a smettere di fumare. Queste avvertenze illustrate appaiono in più di una dozzina di paesi.
Per la Giornata Mondiale senza Tabacco e per tutto l’anno seguente, l’OMS esorterà i governi ad
adottare le avvertenze sanitarie sul tabacco, che si sono rivelate altamente efficaci, incluse quelle che ricoprono più della metà del pacchetto, quelle visibili sia davanti che dietro il pacchetto e quelle che contengono figure.
La Convenzione Quadro per il Controllo del Tabacco obbliga più di 160 stati membri ad introdurre le "Avvertenze sanitarie che descrivano gli effetti dannosi derivanti dall’uso di tabacco" sui pacchetti di tabacco e sugli imballaggi esterni e raccomanda che le avvertenze contengano figure.
L’OMS lavora attraverso il suo dipartimento "Tobacco Free Initiative" per aiutare gli stati membri ad assolvere il loro obbligo, fornendo assistenza tecnica e di altro tipo.
Come il Direttore Generale dell’OMS Margaret Chan afferma, "Abbiamo in mano la soluzione
contro l'epidemia del tabacco a livello mondiale che minaccia la vita di un miliardo di uomini, donne e bambini nel corso di questo secolo".
Le avvertenze sanitarie sul tabacco costituiscono una parte molto importante della soluzione di cui parla la Dott.ssa Chan.

Traduzione non ufficiale a cura dell'Osservatorio Fumo Alcol e Droga dell'Istituto Superiore di Sanità​​​​​​​Per approfondire l’argomento visita il sito della World Health Organization.

 


Pubblichiamo in allegato il programma della giornata, il comunicato stampa di presentazione della giornata a cura dall'Istituto Superiore di Sanità e il poster che è stato distribuito ai partecipanti. Pubblichiamo inoltre le presentazioni dei relatori intervenuti.