Speciale COVID-19

Varianti del virus

FAQ

null Come funziona il monitoraggio delle varianti in Italia?

L’analisi delle varianti viene effettuata dai laboratori delle singole regioni, sotto il coordinamento dell’Iss che ha sviluppato e attivato una piattaforma per la sorveglianza genomica delle varianti (I-Co-Gen). Attualmente l’Istituto produce due report periodici:

- una ‘flash survey’, realizzata sottoponendo a sequenziamento un numero di campioni statisticamente significativo raccolti in un determinato giorno, che dà una ‘fotografia’ della prevalenza delle varianti

- un bollettino su “Prevalenza e distribuzione delle varianti del virus SARS-CoV-2 di interesse per la sanità pubblica in Italia”. Nel rapporto confluiscono i dati del sequenziamento quotidiano da parte delle regioni su campioni casuali e categorie particolari, ad esempio persone che si infettano una seconda volta o contraggono l'infezione anche se vaccinati. Il bollettino contiene anche i dati delle flash survey