Speciale COVID-19

Varianti del virus

Cosa fa l'ISS

Prevalenza e distribuzione delle varianti di SARS-CoV-2 di interesse per la sanità pubblica in Italia
23/07/2021 Bollettino del 23 luglio 2021 - Negli ultimi 45 giorni (5 giugno – 19 luglio 2021), sono stati segnalati al Sistema di Sorveglianza Integrata COVID-19 un totale di 4.958 casi di infezione da SARS-CoV-2 con genotipizzazione/sequenziamento. In questo periodo di riferimento, per la prima volta, il numero di segnalazioni di casi causati dalla variante delta (lignaggio B.1.617.2) in Italia (n=2279, 46%) ha superato quelli causati dalla variante alf...

Continua
Covid-19: la variante inglese ancora la più diffusa in Italia ma in diminuzione (57,8%), in crescita le varianti delta e...
09/07/2021 ISS, 9 luglio 2021 La più recente indagine rapida (22 giugno 2021), ha mostrato che la variante alfa (ovvero la variante inglese - lignaggio B.1.1.7) è ancora la più diffusa in Italia, nonostante la prevalenza nazionale sia diminuita dall’88,1% al 57,8%. Si registra un rilevante incremento della variante delta (lignaggio B.1.617.2), segnalata in 16 Regioni/PPAA, con una prevalenza nazionale pari al 22,7% in quella indagine. Nel periodo di rif...

Continua
CS N° 35/2021 - Covid-19: in Italia la ‘variante Alfa’ al 57,8%, il 22,7% dei casi con quella ‘Delta’
02/07/2021 ISS, 2 luglio 2021 In Italia al 22 giugno scorso la prevalenza della cosiddetta ‘variante Alfa’ (B.1.1.7) di SARS-CoV-2 era del 57,8%, in calo rispetto all’88,1% del 18 maggio, con valori oscillanti tra le singole regioni tra il 16,7% e il 100%. Alla stessa data, la variante cosiddetta ‘Gamma’ (P.1) aveva una prevalenza pari a 11,8% (con un range tra 0 e 37,5%, mentre nella precedente survay era al 7,3%). La cosiddetta ‘variante Delta’ (B.1.167....

Continua
Comunicato Stampa N° 34/2021-Covid-19: in Italia la variante Delta in aumento nel mese di giugno con una percentuale del...
25/06/2021 Iss 25 giugno 2021 - E’ ancora la variante Alfa, la cosiddetta “variante inglese”, la più diffusa in Italia con una percentuale del 74,9% sul numero di casi. Tuttavia, sebbene i dati di giugno non siano ancora consolidati, dalle prime segnalazioni di sequenziamenti eseguiti, si segnala un aumento, in percentuale, dei casi di variante Kappa e Delta, la cosiddetta “indiana” e un suo sottotipo, che passano dal 4,2% nel mese di maggio, al 16,8% ...

Continua
Online il secondo bollettino sulla distribuzione delle varianti in Italia
16/06/2021 Iss 16 giugno 2021 - È online il secondo bollettino su “Prevalenza e distribuzione delle varianti del virus SARS-CoV-2 di interesse per la sanità pubblica in Italia”. Il rapporto integra i dati sulle varianti del virus di interesse per la sanità pubblica circolanti in Italia provenienti dall’indagine rapida di prevalenza condotta dall’Iss in collaborazione con Fondazione Bruno Kessler e Ministero della Salute, con quelli sulla distribuzione delle...

Continua
Comunicato Stampa N°30/2021 - Covid-19: in Italia la ‘variante inglese’ all’88,1%, il 7,3% dei casi con quella ‘brasilia...
28/05/2021 Iss, 28 maggio 2021 - In Italia al 18 maggio scorso la prevalenza della cosiddetta ‘variante inglese’

Continua
Online il primo bollettino sulla distribuzione delle varianti in Italia
25/05/2021 Iss 25 maggio 2021 - È online il primo bollettino su “Prevalenza e distribuzione delle varianti del virus SARS-CoV-2 di interesse per la sanità pubblica in Italia”. Il rapporto integra i dati sulle varianti del virus di interesse per la sanità pubblica circolanti in Italia provenienti dall’indagine rapida di prevalenza condotta dall’Iss in collaborazione con Fondazione Bruno Kessler e Ministero della Salute, con quelli sulla distribuzione de...

Continua
Relazione tecnica indagine flash varianti del virus Sars-CoV2
05/05/2021 Indagine (report) del 20 aprile CS N° 24/2021 - Covid-19: in Italia la ‘variante inglese’ all’91,6%. Il 4,5% dei casi con quella ‘brasiliana’ In Italia al 15 aprile scorso la prevalenza della cosiddetta ‘variante inglese’ (B.1.1.7) del virus Sars-CoV-2 era del 91,6%, (in crescita rispetto all’86,7% del 18 marzo), con valori oscillanti tra le singole regioni tra il 77,8% e il 100%. Per quella ‘brasiliana’ (P.1) la prevalenza era del 4,5% (0...

Continua
Relazione tecnica indagine flash varianti del virus Sars-CoV2
05/05/2021 Indagine (report) 18 marzo CS N° 20/2021 - Covid-19: in Italia la ‘variante inglese’ all’86,7% Il 4,0% dei casi con quella ‘brasiliana’.  Maggiore trasmissibilità valutata per la ‘inglese’ del 37% -   In Italia al 18 marzo scorso la prevalenza della cosiddetta ‘variante inglese’ del virus Sars-CoV-2 era del 86,7%, con valori oscillanti tra le singole regioni tra il 63,3% e il 100%. Per quella ‘brasiliana’ la prevalenza ...

Continua
Relazione tecnica indagine flash varianti del virus Sars-CoV2
05/05/2021 Indagine (report) del 18 febbraio CS N° 14/2021 - In Italia il 54% delle infezioni dovute a ‘variante inglese’, il 4,3% a quella ‘brasiliana’ e lo 0,4% a quella ‘sudafricana’ In Italia al 18 febbraio scorso la prevalenza della cosiddetta ‘variante inglese’ del virus Sars-CoV-2 era del 54,0%, con valori oscillanti tra le singole regioni tra lo 0% e il 93,3%, mentre per quella ‘brasiliana’ era del 4,3% (0%-36,2%) e per la ‘sud...

Continua
Come funziona il monitoraggio delle varianti in Italia?
05/02/2021 L’analisi delle varianti viene effettuata dai laboratori delle singole regioni, sotto il coordinamento dell’Iss che ha sviluppato e attivato una piattaforma per la sorveglianza genomica delle varianti (I-Co-Gen). Attualmente l’Istituto produce due report periodici: - una ‘flash survey’, realizzata sottoponendo a sequenziamento un numero di campioni statisticamente significativo raccolti in un determinato giorno, che dà una ‘fotografia’ dell...

Continua
— 20 Elementi per Pagina
Mostrati 11 risultati.