ATTIVITÀ

Laboratorio nazionale di riferimento per il trattamento degli alimenti e dei loro ingredienti con radiazioni ionizzanti

Metodi analitici

Allo stato attuale non esiste un unico metodo applicabile a tutti i tipi di alimenti irradiati ma metodiche specifiche per ciascun gruppo di essi basate sulle modifiche di tipo chimico, fisico e microbiologiche indotte dalle radiazioni ionizzanti.

Di seguito viene riportato l’elenco dei metodi standardizzati dal CEN e recepiti dall’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (UNI) che include sia metodi di screening che di conferma.

 

I metodi sopra riportati sono stati inizialmente validati per un numero ristretto di matrici alimentari. Una prima descrizione dei metodi (principi, limiti ed applicabilità) è riportata nel Rapporto ISTISAN 4/21 “Trattamento degli alimenti con radiazioni ionizzanti.  Essi continuano ad essere oggetto di continue verifiche e implementazioni al fine di testare l’efficacia  e la qualità delle analisi di routine attraverso la definizione del loro campo di applicazione e delle condizioni per una loro corretta applicazione.

Informazioni aggiornate relative agli scopi, ai principi, alle limitazioni e alla validazione di ciascun metodo sono riportate nel Rapporto ISTISAN 17/43 “Metodi analitici per il controllo degli alimenti irradiati”  Il rapporto è dedicato alla descrizione dei metodi analitici indicati nel Piano Nazionale di controllo ufficiale sugli alimenti e i loro ingredienti trattati con radiazioni ionizzanti ed è destinato principalmente ai laboratori deputati al controllo ufficiale. Si articola in quattro capitoli e comprende un’introduzione sullo stato dell’arte dei controlli e una breve descrizione del Piano. Lo sviluppo di ciascun capitolo relativo ai metodi di analisi prevede una prima parte dedicata alla descrizione della tecnica e una seconda parte che riporta le modalità di applicazione dei metodi alle matrici selezionate nel Piano, con particolare attenzione agli aspetti relativi all’analisi dei dati e alla classificazione dei campioni.

I metodi standardizzati dal CEN sono oggetto di revisione da parte del gruppo WG8. Il gruppo, costituito da esperti provenienti da diversi paesi europei, riesamina periodicamente i metodi standardizzati per eventuali aggiornamenti.

Esperti per l’Italia dal 2018: Dott.ssa Concetta Boniglia (SANV, ISS), Dott.ssa Emanuela Bortolin (FAST, ISS).