Centro di riferimento per la medicina di genere

Responsabile: Dott.ssa Alessandra Carè
telefono: (+39) 06 4990 2411
mail: alessandra.care@iss.it

Centro di Riferimento per la Medicina di Genere

 La Medicina di Genere (MdG) o, meglio, la medicina genere-specifica si occupa delle differenze biologiche tra i due sessi e della loro influenza sullo stato di salute e di malattia, rappresentando un punto d’interesse fondamentale per il Servizio Sanitario Nazionale. Differenze tra uomini e donne, infatti, si osservano sia nella frequenza che nella sintomatologia e gravità di numerose malattie, nella risposta alle terapie e nelle reazioni avverse ai farmaci nonché negli stili di vita e nella risposta ai nutrienti. Un approccio di genere nella pratica clinica consente di promuovere l’appropriatezza e la personalizzazione delle cure generando un circolo virtuoso con conseguenti risparmi per il Servizio Sanitario Nazionale. Recentemente, Agenzie ed Istituzioni internazionali, quali FDA (Food and Drug Administration), WHO (World Health Organization) e Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), hanno promosso questo nuovo approccio alla medicina suggerendo l’adozione di politiche atte allo sviluppo di nuove strategie sanitarie preventive, diagnostiche, prognostiche e terapeutiche che tengano conto delle differenze tra uomini e donne non solo in termini biologici e clinici, ma anche culturali e socio-psicologici.

In considerazione di quanto detto, il Centro di Riferimento per la Medicina di Genere si prefigge come obiettivi principali:

  1. Lo sviluppo di attività formative e divulgative dedicate alla diffusione di questo aspetto innovativo della medicina;
  2. Lo sviluppo di una Rete dei centri italiani che si occupano di MdG e l’ampliamento della stessa a livello europeo;
  3. la promozione della ricerca per l’individuazione delle basi fisiopatologiche responsabili delle differenze di genere osservate.

La struttura è articolata in due Unità Operative: Prevenzione e salute di genere e Fisiopatologia genere-specifica che avranno il compito di svolgere attività istituzionali, attività di ricerca e attività educazionali e formative nell’ambito della MdG.

Allegati

Commenti chiusi