Rete senza fili. Salute e Internet Addiction Disorder (IAD): tante connessioni possibili

Nasce “Rete Senza Fili” il progetto tutto wireless dell’ISS che punta a monitorare L’Internet Addiction Disorder. 

Nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra Ministero della Salute e Regione Piemonte è stata affidata a quest’ultima la realizzazione del progetto esecutivo CCM 2018 “Rete senza fili. Salute e Internet Addiction Disorder (IAD): tante connessioni possibili”. 

Il progetto prevede la collaborazione tra 7 unità operative coordinate dalla ASL CUNEO 2, Dipartimento Dipendenze patologiche e Dipartimento Prevenzione - S.S.D. Epidemiologia, promozione salute e coordinamento attività di prevenzione. Le altre unità operative coinvolte nel progetto sono: ASL Città di Torino – Dipartimento Dipendenze; ASP 3 Catania; Azienda ULSS 7 Pedemontana, Regione del Veneto; ASUR Area Vasta n. 2 Sede di Ancona; USL Toscana Nord-ovest 

Ambito territoriale Viareggio; Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità. 

Il Centro Nazionale Dipendenze e Doping sta curando la mappatura e il censimento delle risorse territoriali impegnate nel contrasto alle problematiche legate all’uso di internet con il duplice scopo di favorire sia l’incontro tra la domanda dei cittadini e l’offerta del territorio e al contempo la creazione di un network tra operatori di salute. 

Per partecipare a questa attività, gli operatori possono compilare una scheda di rilevazione disponibile al link https://dipendenzainternet.iss.it/ a partire dal 22 febbraio 2021. Se sei un operatore socio-sanitario e desideri ricevere maggiori informazioni scrivi a adele.minutillo@iss.it. Tutte le attività del progetto sono descritte al link https://retesenzafili.it/ 


Tematica

Internet e nuove tecnologie Dipendenze

Navigazione Categorie