Biofilm

I batteri in natura possono essere presenti sia in forma libera (forma planctonica) che organizzati in strutture dette biofilm che sono delle aggregazioni di microorganismi che formano sottili pellicole aderenti alle superfici. Tali superfici, dette di supporto, possono essere costituite da materiale biologico (come una foglia o un tessuto animale) o abiotico (plastica, vetro ecc.). 

La formazione del biofilm aiuta la comunità batterica a proteggersi dagli stress ambientali  (come le variazioni di temperatura e disidratazione), favorisce il trattenimento dei nutrienti e crea una vera e propria comunicazione tra i batteri (attraverso il processo di quorum-sensing).  Studi effettuati con il microscopio confocale hanno dimostrato che il biofilm è altamente organizzato al suo interno con canali attraverso i quali il fluido circostante circola nella matrice portando i nutrienti e allontanando i prodotti tossici.

Circa il 60% delle infezioni microbiche è associato alla formazione di biofilm poiché  le cellule batteriche organizzate in questa struttura sono capaci di resistere maggiormente a disinfettanti ed antibiotici e agli attacchi del sistema immunitario dell'ospite.


Dipartimenti/Centri/Servizi

Ricerca e Valutazione preclinica e clinica dei Farmaci Servizio biologico

Target

Cittadino Operatore Sanitario Operatore dell'informazione

Tematica

Antibiotico-resistenza

Navigazione Categorie